Zero tasse America? Macché! Tasse sotto zero! Le big hanno aliquote sotto zero!

By -

Benvenuti in America, Paese dove la classe media fatica un po’ tra assicurazione sanitaria e spese improvvise ma le grandi aziende non solo non pagano le tasse, ma ricevono anche soldi dall’amministrazione come rimborsi!

Bernie Sanders fa il contropelo a 10 aziende che hanno avuto tassazioni ridicole, a volte incredibili. Un aliquota del -8%, quando ad un lavoratore si chiede anche il 30%! General Electric guida la classifica, un colosso che non si degna di pagare una lira all’America che l’ha fatta così grande.

La rabbia delle classi obbligate a pagare cresce e la preoccupazione sale mentre si rincorrono proteste per le differenze sociali tra bianchi e neri..

 

Top America 10 Corporate Tax Avoiders

t1c

1. General Electric

Dal 2008 al 2013, mentre GE ha fatto oltre $ 33’900’000’000 di profitti negli Stati Uniti, ha ricevuto un rimborso fiscale totale di più di $ 2’900’000’000 dall’Internal Revenue Service.

L’effettiva aliquota d’imposta sul reddito di GE/US aziendale in questo periodo di sei anni era -9 per cento .

Nel 2012, GE nascosto $ 108’000’000’000 in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito. Se questa pratica fosse fuori legge, GE avrebbe pagato $ 37’800’000’000 imposte sul reddito federali.

Durante la crisi finanziaria, la Federal Reserve ha rifornito GE con $ 16 miliardi di assistenza finanziaria, in un momento in cui il suo amministratore delegato Jeffrey Immelt è stato un direttore della Federal Reserve di New York.

GE è stato un leader in outsourcing di posti di lavoro dignitosi che pagano in Cina, Messico e altri paesi a basso salario.

Mr. Immelt ha un fondo pensione presso la General Electric per un valore stimato $ 59’000’000 e ha fatto $ 19 milioni di compensi totali lo scorso anno.

È un membro del Business Roundtable, un gruppo che vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70, tagliare i sussidi Social Security e veterani, aumentare le tasse sulle famiglie che lavorano, e tagliare ulteriormente le imposte sulle società.

Il 6 dicembre del 2002, Jeffrey Immelt ha detto in una riunione agli investitori: “Quando parlo ai manager di GE, parlo di Cina, Cina, Cina, Cina, Cina. Hai bisogno di essere lì. È necessario cambiare il modo in cui la gente ne parla e come il modo in cui ci si arriva. Io sono un dado sulla Cina. L’outsourcing sulla Cina è destinato a crescere a $ 5 miliardi. Stiamo costruendo un centro tecnologico lì. Ogni discussione oggi si deve incentrare sulla Cina. La base di costo è estremamente attraente.”

2. Boeing

Dal 2008 al 2013, mentre Boeing ha fatto più di $ 26’400’000’000 profitti negli Stati Uniti, ha ricevuto un rimborso fiscale totale di $ 401’000’000 dall’IRS (vedi sopra). L’aliquota effettiva d’imposta sul reddito di Boeing/US aziendale in questo periodo di sei anni è stato del -2 per cento.

Boeing è una delle principali attrici del welfare aziendale negli Stati Uniti e ha delocalizzato decine di migliaia di posti di lavoro a medio/alto reddito, che pagano in Cina e in altri paesi a basso salario.

Boeing ha anche una propria banca finanziata dai contribuenti, nota come Export-Import Bank degli Stati Uniti. Boeing ha ricevuto così tanta ricchezza da questa banca che è stata soprannominata “la Banca di Boeing.”

Il CEO di Boeing, W. James McNerney Jr. ha fatto $ 23’300’000 in compensi totali lo scorso anno. Mr. McNerney, come un membro del Business Roundtable, vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70 anni e fare tagli significativi alla sicurezza sociale.

3. Verizon

Dal 2008 al 2013, mentre Verizon fatto oltre $ 42’400’000’000 profitti negli Stati Uniti, ha ricevuto un rimborso fiscale totale di $ 732’000’000 dall’IRS.

L’aliquota effettiva d’imposta sul reddito di Verizon negli USA in questo periodo di sei anni è stata del -2 per cento.

Nel 2012, Verizon ha nascosto $ 1,8 miliardi in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti. Verizon sarebbe debitore, secondo le stime, di 630.000.000 $ in imposte sul reddito federale se la sua pratica di offshoring fosse limitata.

Nel 2013, Lowell McAdam, CEO di Verizon ha fatto $ 15’800’000 in compensi totali . Vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70, e fare tagli significativi alla sicurezza sociale come un membro del Business Roundtable.

4. Bank of America

Bank of America ha ricevuto un rimborso fiscale di 1’900’000’000 $ dall’IRS nel 2010, anche se ha fatto $ 4,4 miliardi di profitti e ha ricevuto un salvataggio da parte della Federal Reserve e dal Dipartimento del Tesoro per più di $ 1.3 trilioni.

Nel 2012, Bank of America operato con oltre 300 filiali costituite in paradisi fiscali off-shore come le Isole Cayman, che hanno aliquote zero sulla tassazione.

Nel 2012, Bank of America ha nascosto 17’200’000’000 $ in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti. Bank of America sarebbe debitrice di, stimati, $ 4,3 miliardi di imposte sul reddito federale se queste pratiche fossero proibite.

Lo scorso anno, il CEO di Bank of America Brian Moynihan ha fatto $ 13’100’000 in compensi totali , ma  vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70, e fare tagli significativi alla sicurezza sociale come un membro del Business Roundtable.

5. Citigroup

Citigroup ha fatto più di $ 4 miliardi di profitti nel 2010, ma ha pagato imposte sul reddito federali. Citigroup ha ricevuto un piano di salvataggio $ 2’500’000’000’000 dalla Federal Reserve e del Tesoro USA durante la crisi finanziaria.

Citigroup ha stabilito 427 consociate registrate in paradisi fiscali offshore.

Nel 2012, ha nascosto 42’600’000’000 $ in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti. Citigroup sarebbe debitore, secondo le stime, di 11’500’000’000 $ in imposte sul reddito federale se queste pratiche fossero proibite.

Michael Corbat, l’amministratore delegato di Citigroup, ha fatto più di $ 17’600’000 in compensi totali dello scorso anno.

6. Pfizer

Pfizer , una delle più grandi società farmaceutiche in America, non solo non ha pagato imposte sul reddito federali 2010-2012, ma ha ricevuto $ 2,2 miliardi di rimborsi fiscali dall’IRS,mentre faceva 43’000’000’000 $ di profitti in tutto il mondo.

Nel 2012, Pfizer nascosto 73’000’000’000 $ di profitti off shore e ha utilizzato strategie fiscali aggressive per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti.

Ian Read, l’amministratore delegato di Pfizer, ha fatto $ 17’700’000 in compensi totali lo scorso anno.

Hank McKinnell, Jr., che è stato amministratore delegato di Pfizer 2001-2006, ha ricevuto una buonuscita da Pfizer per un valore stimato $ 188.000.000.

7. FedEx

Nel 2011, la Federal Express ha ricevuto un rimborso di $ 135.000.000 dall’IRS, anche se ha fatto più di $ 2,7 miliardi di profitti quell’anno.

FedEx riceve più di $ 1 miliardo all’anno dal servizio postale degli Stati Uniti per fornire un servizio aereo per tutti i messaggi e priorità spedizioni corriere espresso.

Frederick Smith, il CEO di FedEx, ha fatto più di $ 12,6 milioni in compensi totali lo scorso anno.

8. Honeywell

Dal 2009 al 2010, non solo alla Honeywell non pagano le imposte sul reddito federali, ma hanno ricevuto un rimborso fiscale $ 510.000.000 dall’IRS, mentre facevanp un profitto combinato negli Stati Uniti di circa 3 miliardi di $.

Nel 2012, Honeywell nascosto 11’600’000’000 $ in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti. Honeywell sarebbe debitore secondo le stime di $ 4’060’000’000 in imposte sul reddito federale se queste pratiche fossero proibite.

David Cote, il CEO di Honeywell, fatto più di $ 25’400’000 in compensi totali lo scorso anno.

Il signor Cote vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70 e fare tagli significativi alla sicurezza sociale come un membro del Business Roundtable.

9. Merck

Nel 2009, non solo Merck non ha pagato le imposte sul reddito federali, ma ha ricevuto un rimborso fiscale 55’000’000 $ da IRS, anche se hanno guadagnato più di $ 5’700’000’000 negli Stati Uniti.

Nel 2012, Merck ha nascosto 53’400’000’000 $ in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito.Se questa pratica fosse messa fuori legge, avrebbe pagato $ 18’690’000’000.

Fred Hassan, il CEO di Merck 2003-2009, ha ricevuto un una buonuscita per un valore stimato $ 189.000.000.

Attuale CEO di Merck, Kenneth Frazier, ha un conto pensionistico per un valore stimato di $ 14’400’000. Lui vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70 e fare tagli significativi alla sicurezza sociale come un membro del Business Roundtable.

10. Corning

Dal 2008 al 2012, non solo alla Corning non pagano le imposte sul reddito federali, ma hanno ricevuto un rimborso fiscale $ 10 milioni da IRS, anche se hanno guadagnato più di $ 3,4 miliardi negli Stati Uniti durante quegli anni.

Corning ha nascosto 11’900’000’000 $ in paradisi fiscali off-shore per evitare di pagare le imposte sul reddito degli Stati Uniti. Corning sarebbe debitore secondo le stime, $ 4165”000’000 in imposte sul reddito federale se queste pratiche fossero proibite.

Wendell Weeks, il CEO di Corning, ha un conto pensionistico un valore stimato di $ 22800’000. Mr. Weeks vuole innalzare l’età di ammissibilità per Medicare e Social Security a 70 e fare tagli significativi alla sicurezza sociale come un membro del Business Roundtable.

 

zero tasse america, america 0 taxation, tasse negative america, grandi aziende, big corporation, scandalo, bernie sanders, tassi negativi, ingiustizia, aliquote sotto zero, aliquota, scandalo usa big corporation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.