V.C. – OP OVERLORD 2 – PROBLEMI ETICI DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

By -

SE NON HAI LETTO LA PARTE UNO, CLICCA QUI

OP OVERLORD

OP OVERLORD
PROBLEMI ETICI DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

L’AI INTESA COME “TECNOLOGIA” DEVE MATURARE NELLA CAPACITA’ DI ELABORARE DECISIONI.

IL PUNTO STA NEL RENDERLA CAPACE DI COLORARE LE CONSIDERAZIONI CHE DEVE FARE CON CARATTERI ETICI.

COME CODIFICARLI PERO’, CONSIDERANDO CHE L’ETICA CAMBIA DA PAESE A PAESE, DA REGIONE A REGIONE, DA COMUNE A COMUNE?

CHE POTREBBE SUCCEDERE SE AI DIFFERENTI AVESSERO STANDARD ETICI DIFFERENTI (un po’ come l’uomo, insomma)?

 

BreveLungo
AI –Oggetto 

Disoccupazione Strutturale

Giustizia dell’Algoritmo

Etica della macchina

Armi intelligenti

 

Determinare i valori guida per le AI

Che status avrà l’uomo?

Controllare AGI e ASI

 

AI – SoggettoStato legale dell’IA

 

 

 

Condizioni dell’IA

Upload del cervello

 

 

Possiamo vedere come i problemi etici dell’intelligenza artificiale possano essere analizzati da 4 differenti punti di vista.
Sia considerando, nel breve e nel lungo, l’IA come un oggetto, un manufatto, esito di un processo produttivo, oppure come un soggetto.

 

Se consideriamo l’IA come un Oggetto, nel breve termine dobbiamo affrontare i seguenti punti:

 

  •  Disoccupazione Strutturale
    • Questa condizione è la diretta conseguenza delle modifiche strutturali portate sul mercato del lavoro. Tramite una atomizzazione ancora più forte delle fasi di lavorazione ed una loro automazione, numerosi posti di lavoro evaporeranno. In un contesto demografico in espansione, come è possibile riuscire a far convivere i due aspetti?
  • Giustizia dell’Algoritmo
    • E’ uno dei punti più interessanti in assoluto e merita molta attenzione. Supponiamo che ci sia un’AI che decide a chi dare aumenti di stipendio e bonus produttività. Supponiamo che in questa azienda (che usa questa IA per le sue policy retributive) ci siano anche condizioni di maternità per le donne molto generose.

      Ragionevolmente, le donne lavorerebbero meno perché sarebbero più inclini a fare figli. Quindi sarebbero meno produttive (in generale) e non otterrebbero bonus, ponendo le basi per una discriminazione.

      Questa è una semplificazione forte e forse estrema, ma bisogna considerare casi limite per capire che situazioni del genere, con 8 miliardi di persone sul pianeta, sono più possibili (anche se in casi unici) che non.

    • Gli algoritmi alla base dovrebbero apprendere da situazioni esistenti (e dovrebbe essere chiaro per un’AI) ma quelle situazioni potrebbero avere distorsioni oppure difetti. L’esempio dell’IA di Microsoft che è sbarcata su Twitter e in meno di 24 ore è passata da elogiare tutti a adulare Hitler.

    • La giustizia, la correttezza di un algoritmo si ottiene solo considerando non solo il set di dati che usa, ma anche come fa interagire e capisce i nessi tra le parti in gioco.
    • http://fairness.haverford.edu/

  • Etica delle Macchine
    • Può una macchina soffrire o essere capace/incapace di intendere? Dovrebbe avere diritti umani?
  • Armi autonome
    • Droni e Robot killer. Ci sono già.

 

Se considerassimo l’AI come un soggetto, nel breve termine ci dovremmo porre la seguente domanda:

  • Stato legale dell’AI
    • Cosa sono, loro?

 

Se considerassimo l’AI nel lungo termine, invece:

  • Determinare i valori guida per le AI
    • Questa è forte. Dobbiamo dare dei valori guida all’IA per iniziare, no? Una bussola. Ma quali valori? I nostri valori sono un prodotto diretto della cultura cui apparteniamo, che differisce notevolmente, per esempio, da quella giapponese. Pensate al valore della vita, del suicidio e all’onore. Non solo: i nostri valori odierni sono differenti da quelli di 70 anni fa, con la donna che cucinava e doveva esclusivamente prendersi cura della famiglia. Ne abbiamo fatti di passi avanti. Come cambieremo nei prossimi anni?
    • Potremmo dare alle Intelligenze Artificiali dei valori che ora pensiamo siano (saranno) migliori per noi, benché a noi potenzialmente irraggiungibili. A quel punto le IA sarebbero moralmente superiori.
  • Che Status avrà l’uomo?
  • Controllare AGI and ASI

Nel Long term, se considerassimo l’AI come un soggetto:

  • Che condizioni dovrebbe avere (godere) l’IA?
  • Upload del cervello
    • E se potessi caricare il tuo cervello su un Hard Disk? Che conseguenze ci sarebbero?

Such a feeling of pride when you see good manners... further readings

1 Comment to V.C. – OP OVERLORD 2 – PROBLEMI ETICI DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.