Perché un Halo movie può essere il nuovo Star Wars

By -

Perché una serie di Halo movie può essere l’erede degno della saga di Star Wars per farla evolvere in qualcosa di più vicino e realistico..

Un fotogramma dal gioco

Un fotogramma dal gioco

 

Halo è un gioco sparatutto in prima persona (fps, first person shooting) sviluppato in esclusiva per Xbox, Microsoft. È stato uno dei giochi di punta quando uscì la console americana, che sfidava il monopolio della Playstation, Sony, giapponese.

Da allora, Halo ha portato avanti la serie, andando di pari passo con l’evoluzione delle console, arrivando alla soglia di 55 milioni di copie vendute, dall’inizio al 2013.  Ha pubblicato 11 titoli, passando da Halo a Halo 4, con il 5° in arrivo, sviluppando un brand fortissimo, tramite fumetti, spin off a cartone animato, mini serie (Forward into Dawn, una mini fiction) e romanzi.

È proprio con Halo che Microsoft può aprire le porte al futuro e scegliere la traiettoria della tecnologia per i prossimi anni.

halo forward into dawn

La Microsoft ha ingenti disponibilità di cassa, è una delle principali aziende al mondo dell’informatica, madre di Windows, il sistema operativo più venduto in assoluto al mondo. Il suo fondatore è Bill Gates, l’uomo più ricco sul pianeta. Con Halo potrebbe portare il mondo del videogaming ad un livello superiore.

I film

Innanzi tutto, tramite la cinematografia. Dopo che George Lucas fece i vari Star Wars, con i prequel negli anni 2000, il mondo ha sentito la mancanza di una serie cinematografica “spaziale“, futuristica, che trattasse di come l’uomo negli anni a venire sarebbe riuscito a superare la fisica, trovare modi di aggirare limiti naturali di spazio e tempo ed esplorare l’universo.

È arrivato Star Trek. Ma non ha dato quell’impulso che ci si attendeva. Ci hanno provato altri film, ma non hanno dato risultati così eclatanti. Finché non è arrivato Nolan, con Interstellar. Interstellar, che tratta di come l’uomo riuscirà ad abbandonare la Terra, ha riacceso un focolaio di interesse molto forte verso lo spazio, l’esplorazione, i viaggi spaziali.

(Nel mentre Disney ha iniziato a sviluppare Star Wars 7)

halo1

Halo può superare Star Wars con una trama spessa e nerboruta, dando il via ad una serie cinematografica abbastanza forte da durare almeno un lustro (3 film).

Intanto, però, raccontiamo cos’è Halo. La trama di Halo inizia ben prima della nascita dell’uomo moderno. In effetti è lunghissima,

Qui la trama con tanto di date.halohqdefault

e quindi la riassumerò brevemente nella parte più cinematografica. Nel 2500 l’umanità ha colonizzato un sacco di pianeti, e porta avanti programmi militari avanzatissimi. Dallo spazio arriva una minaccia, i Covenants, dotati di un impero intergalattico amplissimo, che vogliono eliminare la nostra razza. Il motivo? entrambi erano stati fatti da un’altra razza spaziale ancora, e gli umani erano i suoi preferiti. Cocchi di mamma. Tipica reazione psicologica da trauma infantile. E così nel 2530 iniziano gli scontri con battagli enormi, scontri tra flotte militari di navi spaziali gigantesche, roba da Star Wars, insomma, con queste navi che sono grosse quanto intere regioni. Per essere più efficaci in guerra, vengono fatti super-soldati, e iniziano gli scontri. Il personaggio principale è Master Chief, un soldato Spartan-II, chiamato Jhon-117. È lui che nei videogiochi fa fuori tutti. Halo, in se, è un pianeta a forma di anello che sta alla trama della storia.

Una trama del genere è buona abbastanza per costruirci intorno una serie cinematografica. Con l’aiuto della computer grafica, inoltre, le possibilità di disegnare scenari suggestivi ed emozionanti è praticamente assicurata.

NB: tutte le immagini sono prese da Halo, il gioco.

halo-2-Anniversary-2

I legami con la realtà

Inoltre Halo può avere importanti connessioni con la realtà dal punto di vista del marketing e product placement per Microsoft, che sta soffrendo una rivalità di Apple al momento insostenibile su tutti i prodotti che non siano computer fissi e laptop.

Una caratteristica famosissima dell’iPhone è Siri, assistente vocale, a cui Samsung ha risposto introducendo S-Voice. Microsoft ha Cortana.

Cortana è l’assistente virtuale di Master Chief (si dice Chief, non Scéf: inglese, non francese), un ologramma 3d con IA per aiutarlo nelle operazioni. Una integrazione eccezionale, il triangolo gioco, film, realtà. Per catapultare l’utente in una dimensione futuristica, dando una impressione di user-experience completamente nuova rispetto ai prodotti concorrenti.

Halo: forward unto dawn

Halo: forward unto dawn

 

L’importanza della cinematografia

L’importanza della cinematografia è fondamentale: porta al grande pubblico un prodotto, tutto sommato, di nicchia. Halo inoltre è molto più vicino alla realtà di quanto non lo sia Star Wars, visto che tratta di una evoluzione dell’uomo. Basta guardare le immagini che seguono per rendersene conto. Al pubblico piacciono queste storie, e un film realizzato bene riscuoterebbe sicuramente un successo degno di un blockbuster.

Un Halo movie può quindi essere un successore di Star Wars per trama, qualità, pubblico di partenza e capacità di integrazione con la vita quotidiana. Un assaggio della potenzialità di Halo è Halo: Forward unto Danw, una webserie che narra le vicende di un attacco alieno presso un’accademia militare, di cui consiglio la visione.

La cosa migliore di un film di Halo, però, è che potrebbe dare speranza a tutti gli spettatori, in un momento internazionale di forte incertezza, divisione e paura. Perché nel film di Halo non ci sono razze all’interno della terra: c’è solo l’uomo. Che combatte con gli alieni.

 

halo2anniversary_11062014

halo annyvers

 

 

 

 

E la parte antecedente è una matassa molto complessa: all’inizio ci sono i Precedessori. I Predecessori sono una razza avanzatissima e nella Via Lattea formano un’altra forma di vita, i Precursori, affinché potessero governarla. Ma siccome non li ritenevano all’altezza, fecero anche gli Umani. Praticamente, in questa storia, Dio dà in outsourcing la fabbricazione della razza umana. Pure Darwin non c’ha preso molto.
Poi, boh, i Precursori sterminano i Predecessori, che per vendetta creano i Flood. Nel mentre i Precursori si sono fatti pacifici, con la tecnologia predecessoria  portano avanti lo sviluppo di altre razze nella Via Lattea, ma la prima generazione di umani, sfruttando la stessa tecnologia, li sfida. Poi ci si mettono di mezzo i Flood, e per combatterli finisce che noi umani veniamo annien
halo anny
tati tra i due fuochi. Insomma, una mattanza.
I Precursori si accorgono che ci sono anche i Flood (non c’avevano fatto caso) e costruiscono 12 vettori Halo e alcuni Shield Worlds, mondi scudo, che hanno lo scopo di preservare la vita.
Nel mentre il capo dei Precursori si oppone agli Halo e allora viene spedito sulla terra insieme alla moglie, bibliotecaria, che prepara un’arca per salvare le specie in caso di guerra. Poi succede che i Flood e i Precursori si incontrano di nuovo, e vengono uccisi. Scoppia la guerra. 
I Precursori costruiscono un’IA per combattere i Flood e alla fine, dopo averli battuti, salta fuori l’ultimo Predecessore, che parla con l’IA per 43 anni. 
Dopo 100 mila anni il capo dei Precursori viene liberato, ma è vecchio e trasferisce la memoria al suo liberatore, che guida l’esercito sulla capitale dei Precursori dopo che il Predecessore in 43 anni di dialogo aveva preso il controllo dell’IA fatta per combatterlo e l’aveva rivoltato contro i suoi costruttori.
Poi, succede un altro po’ di casino: si scopre che il Predecessore in realtà è un Flood molto grosso, e quindi viene fatto fuori e viene ripristinata la normalità. La moglie del capo, ancora viva e sulla terra, nasconde in Africa un collegamento con la sua Arca.
Poi, c’è la battaglia finale: i Flood attaccano, i Precursori difendono e vincono. Quindi abbandonano la via Lattea e lasciano agli umani l’Halo. 
La razza dominante è ora Homo Sapiens (quindi sulle astronavi c’andavano i neanderthal).
Ed inizia la parte interessante.
Nell’8500AC l’umanità si evolve nella seconda generazione; nel mentre, altre due razze evolute discendenti dai Precursori hanno enormi imperi e si fanno la guerra, finché non siglano una pace chiamata Covenant. 
L’uomo torna nello spazio. 
Qui la trama con tanto di date

11 Comments to Perché un Halo movie può essere il nuovo Star Wars

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.