Paul Krugman Accordo Grecia: è stato ucciso il progetto europeo.

By -

Paul Krugman, economista e premio nobel, non ci va leggero sull’accordo raggiunto con Tsipras. “L’europa ora ha mostrato a che guida è e vige la legge del più forte, non dell’equa rappresentanza”

Paul Krugman per il New York Times
UNICA TRADUZIONE IN ITALIANO ONLINE SUL WEB, AL MOMENTO

Grecia, le reazioni. Krugman: “Ucciso il progetto europeo”

Paul Krugman Accordo Grecia.

Paul Krugman – The New York Times

Supponiamo consideriate Tsipras un incompetente. Si supponga di voler vedere Syriza fuori dal governo greco. Supponiamo, anche, che si accolga la prospettiva di spingere quei greci fastidiosi fuori dall’euro.

Anche se tutto questo fosse preso per buono, questo elenco di richieste dell’Eurogruppo è una semplice follia. L’hashtag ThisIsACoup, trending topic, è correttissimo. Queste richieste vanno al di là di un duro accordo, questa è vendetta pura, la completa distruzione della sovranità nazionale e nessuna speranza di sollievo. Si tratta, probabilmente, di un’offerta che non si voleva far accettare alla Grecia; ma anche così, si tratta di un tradimento grottesco di tutto ciò che il progetto europeo avrebbe dovuto rappresentare.

C’è qualcosa che può tirare l’Europa fuori dal baratro? Sì: le voci dicono che Mario Draghi stia cercando di reintrodurre qualche forma di sanità mentale ai piani alti di Bruxelles, che Hollande stia finalmente mostrando un po’ di push back contro l’economia a guida tedesca, visto che fino a ora non ci era riuscito. Ma gran parte del danno è già stato fatto. Chi potrà fidarsi nuovamente della Germania dopo questi eventi?

In un certo senso, l’economia è quasi diventata secondaria. Ma ancora, cerchiamo di essere chiari: quello che abbiamo imparato in queste ultime due settimane è che essere un membro della zona euro significa che i creditori possono distruggere la vostra economia se fate un passo fuori della linea. Questo non influisce affatto sulla matematica alla base dell’austerity. È vero come mai che l’imposizione di dure misure di austerità senza una riduzione del debito è una politica di condanna, non importa quanto sia disposto il paese ad accettare la sofferenza. E questo a sua volta significa che anche una completa capitolazione greca sarebbe un vicolo cieco.

Può la Grecia uscire da questo marasma con successo? Sarà la Germania a impedirglielo? (Ci dispiace, ma questo è il tipo di cosa che ora ci dobbiamo chiedere.)

Il progetto europeo – un progetto che ho sempre lodato e sostenuto – è appena ricevuto un terribile colpo, forse fatale. E qualunque cosa tu possa attribuire di negativo a Syriza, o alla Grecia, non sono stati i greci a farlo.

1 Comment to Paul Krugman Accordo Grecia: è stato ucciso il progetto europeo.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.