Metro birichina! Nelle città più avanzate, finti edifici per nascondere la metropolitana!

By -

[in aggiornamento, l’immagine si riferisce ad un edificio di Parigi]

In effetti, se uno ci riflette, ci rimane un attimo di sasso.
Ma la metropolitana, in qualsiasi città, come fa a funzionare così bene, con i comparti d’aerazione, i controlli, le centrali dislocate lungo il percorso? Ne avete mai viste? Poche, qualche colonnina di sfiato o poco più. Possibile bastino?

No, certo che no.

Tre città, le cui metropolitane, oltre ad essere centenarie, sono anche famosissime (Londra, Toronto e New York), hanno tutto un sistema para-urbano per garantire passaggi, uscite di sicurezza, sfiati e stazioni di controllo celati sotto finti edifici, all’apparenza normalissimi. A volte sono solo facciate con dietro altri edifici nascosti.

E’ questa l’interessantissima scoperta, fatta nel 2013 da un blogger, weburbanist.com, ma venuta alla ribalta solo recentemente.

Per esempio, dice, guardate in via Leinster Garden, il numero 23 e 24, Paddington, Londra.

fake-architecture-underground-venting

 

 

La casa, incastonata tra altri due palazzi, sembra una normalissima palazzina in linea con lo stile cittadino.. ma basta avvicinarsi un pochino per scoprire che le finestre sono nere. E dietro non c’è niente! C’è solo due serie di travi per mantenere la statica degli edifici adiacenti e sotto le rotaie.
New York, Brookylin. Cercate su google maps il 58 di Joralemon Street. Stessa situazione. Casa apparentemente normalissima ma.. quelle finestre nere.

Fake-Building-Facades-4brook

 

Toronto invece ha un sistema molto più articolato, in cui sono presenti anche singole villette, castelli e fabbriche finte.

Guardate a Nelson Street, 29, oppure al 2833 di Yonge Street o il 640 di Millwood Road; Alcune sono state anche riconvertite ad abitazioni vere e proprie.

fake-building-power-substations

 

La verità è che alcune abitazioni nelle città più complesse spesso sono destinate ad altri usi, e vengono integrate nell’ambiente per questioni di urbanistica, del tutto legittime e condivisibili. E’ inoltre divertente scovarle e apprezzare l’ingegno di una mimetizzazione così accurata da parte delle amministrazioni.

In Italia invece siamo ancora a costruire la metro C di Roma, un cantiere che doveva essere terminato per il Giubileo, ma che è passato indenne dalla realizzazione sotto ben tre papi, Papa Giovanni Paolo II, Papa Benedetto XVI e Papa Francesco. La A3 Salerno-Reggio Calabria, che ha spento di recente le 50 candeline, fa scuola evidentemente.

1 Comment to Metro birichina! Nelle città più avanzate, finti edifici per nascondere la metropolitana!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.