L’F35 fa schifo, dice un pilota che lo ha provato: i vecchi F-16, con 20 anni, ci tirano giù come mosche

By -

L’F35 fa schifo, dice un pilota che lo ha provato. Rimane anonimo nella sua intervista a War is Boring, ma assicura: aerei degli anni ’90 ci abbattono come giocassero alla playstation. Carne da macello.

Una nuova tegola si abbatte sugli aerei ipertecnologici della Lockheed Martin, gli F35, di cui abbiamo acquistato recentemente quasi un centinaio di esemplari, alla modica cifra di oltre 10 miliardi di euro (però, questo spesso non ve lo dicono, spalmati su tanti anni..). Fa schifo, è la sentenza.

War is Boring – da DAVID AXE

Un pilota collaudatore ha notizie molto, molto brutte l’ F35 Joint Strike Fighter. Il nuovo jet Stealth, costoso da morire, non può girare o salire abbastanza velocemente per colpire un aereo nemico durante un dogfight o per schivare proprio i colpi del nemico; il pilota ha riportato a seguito di una giornata di battaglie aeree (finte) a gennaio una relazione contenente questo materiale.

“L’F-35 è stato in svantaggio di potenza significativo,” ha scritto il pilota senza nome in un rapporto graffiante di cinque pagine che War Is Boring ha ottenuto. Il brief è non classificato, ma è etichettato “per uso ufficiale“.

La relazione del pilota è l’ultima prova di problemi seri con il design del’F-35 – che, per un costo totale del programma di oltre un trilione di dollari, è l’armamento più costoso della storia.

[..]

E ciò significa che, nel giro di pochi decenni, piloti americani e alleati voleranno in battaglia in un’arma inferiore – una che potrebbe farli uccidere … e costano il controllo aereo degli Stati Uniti. La fatidica prova si è svolta il 14 Gennaio 2015, a quanto pare all’interno Test Range sopra l’Oceano Pacifico vicino a Edwards Air Force Base in California. L’F-35A monoposto con la denominazione “AF-02” – uno tra i JSFs più anziani nella Air Force – è decollato a fianco di un biposto F-16D Block 40, uno dei tipi di aerei che F-35 dovrebbe sostituire.

I due jet avrebbero dovuto fare operazioni di attacco e difesa in una dogfight, un’operazione di ingaggio aereo e combattimento ravvicinato, organizzato specificamente per testare abilità del F-35 come un dogfighter a distanza ravvicinata in un incontro air-to-air che coinvolge “alti angoli di attacco”, o AoA, e” ingressi da “manovra/pedali aggressivi. ” In altre parole, l’F-35 doveva “abbattere” l’F-16, che a sua volta doveva sganciarsi dal mirino e contrattaccare. “La valutazione ha riguardato l’efficacia complessiva del velivolo nello svolgimento varie manovre specificate in un ambiente dinamico,” il tester F-35 ha scritto. “Questa consisteva in tradizionali manovre di combattimento di base di impostazioni offensive, difensive e neutre ad altitudini che vanno da 10.000 a 30.000 piedi.”

In alto e sopra - F-35 e F-16. Air Force foto

In alto e sopra – F-35 e F-16

L’F-35 era in volo “pulita”, senza armi nel suo vano bombe o sotto le sue ali e fusoliera. L’F-16, invece, stava trasportando due voluminosi serbatoi subalari a goccia, mettendo il jet più anziano a in uno svantaggio aerodinamico. Ma il caccia stealth si è rivelato troppo lento per sconfiggere in modo sicuro l’F-16, anche un l’F-16 appesantito.

[..]

Il tester JSF ha trovato solo un modo per vincere un corto raggio in un impegno air-to-air – eseguendo una manovra molto specifica. “Una volta stabilito, ad alta AoA, un ingresso prolungato del timone ha generato un tasso di imbardata veloce abbastanza per creare enormi angoli di incrocio con la possibilità di puntare per i missili”. Ma c’è un problema – questa manovra richiede enormi energie e carburante. Di fatto, dice, dopo averla fatta, se sbagli devi tornare alla base.

E per aggiungere la beffa al danno, il pilota ha scoperto che non poteva muoversi comodamente con la testa dentro il cockpit jet. “Il casco era troppo grande per lo spazio all’interno, per vedere bene dietro”. Questo ha consentito all’F-16 di nascondersi dietro di lui. Alla fine, l’F-35 – l’unico nuovo jet da combattimento che l’America e la maggior parte dei suoi alleati stanno sviluppando – è palesemente inferiore in un combattimento ravvicinato con l’F-16, che la US Air Force prima acquisito alla fine del 1970. Il pilota ha spiegato che ha anche volato con alcuni F-15E degli anni ’80, caccia-bombardieri, e ha trovato l’F-35 “sostanzialmente inferiore” rispetto ai più vecchi, quando si tratta di ingaggio aereo.

Quindi..
Posto che per giudicare aggeggi del genere non basta uno scranno elettivo, ma probabilmente anni di esperienza e ore di volo, nonché competenze tecniche eccezionali.. posso dire:

L’F35 è un aereo in fase di sviluppo. Su internet si scopre che l’F-16, quando era in fase di progettazione poteva portare solo poche armi e molto specifiche. Dopo qualche anno sono state sviluppate tecnologie e armi capaci di integrarsi e che oggi troviamo sotto le carlinghe del Jet Fighter, come il JDAM, AIM-9X, ecc.. quindi dare giudizi è avventato. Noi, per essere sicuri, ne abbiamo presi per 10 miliardi.

F35? Li compriamo tutti, di nuovo

DOCUMENTO UFFICIALE DEL PILOTA

 

 

 La risposta del Pentagono non si è fatta attendere. Infatti dopo qualche giorno hanno risposto per le rime, sottolineando come l’F-35 non sia un aereo per gli ingaggi ma abbia altro scopo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.