Lamborghini corteggiata dal governo?

By -

Sembra che Lamborghini sia vicina alla produzione di un SUV ad altre prestazioni, chiamato URUS, destinato ad un target di clientela molto ristretto (in primis ricchi orientali, dove l’ostentazione è una fede). Sembrerebbe, dicono fonti riservate, che il governo sia pensando a degli incentivi per la produzione.

Lamborghini dovrebbe assumere 300 persone, il governo mettere sul piatto 100 milioni di euro (cioè circa 333mila euro ad assunto) tramite agevolazioni fiscali e benefits vari per un apertura di un impianto di assemblaggio vicino a Sant’Agata Bolognese, provincia di Bologna. Martedì scorso dovrebbe essersi svolto l’incontro a Roma tra alcuni funzionari Lamborghini e delegati del governo; la linea sarebbe comune, l’accordo in dirittura d’arrivo.

Lamborghini Urus per strada

La minaccia slovacca

L’interesse è che lo stabilimento si apra: Lamborghini è di proprietà Audi, che ha anche Ducati e Italdesign Giugiaro, che a sua volta è controllata da Volkswagen AG, il colosso automobilistico con sede a Wulfsburg. Volkswagen AG (cioè la società, non il marchio e la gamma VW), ha già in listino altri SUV di lusso di grosse dimensioni: Audi Q7, Volkswagen Touareg, Porsche Cayenne e in vista anche un SUV Bentley.

A Wolfsburg, dove l’economia di scala regna sovrana, l’idea di produrre il SUV del toro in slovacchia, a Bratislava, dove viene già prodotto il Cayenne è forte. Aprire uno stabilimento per una compagnia che ne ha già 100 non è proprio all’ordine del giorno. Ma l’Italia sta cercando di strappare l’accordo, vista anche l’importanza del made in Italy nel prodotto in questione.

In una risposta via mail, Audi ha detto che “non è stata ancora decisa l’ubicazione della produzione di URUS”.

 

La domanda è: l’Europa come la prenderà?

Lamborghini Urus per strada

 

Strategia Audi/Porsche per la Lambo

Il tentativo della casa di Ingolstadt è fare di Lamborghini un produttore d’élite ma non solo di nicchia. Al momento in produzione ha solamente supercar a due posti e da motori adatti alle corse, non ad un uso quotidiano. E soprattutto non a selciati ben curati: come in Cina, dove molte strade sono dissestate, benché i cinesi ricchi aumentino di numero ogni giorno. Quindi un’automobile più versatile, magari per la famiglia, sarebbe un asso per quadruplicare le vendite (un po’ com’è successo per la Porsche).

 

 

lamborghini urus, novità, data uscita, modello, porsche cayenne, audi q7, informazioni lamborghini,notizie, uscita, stabilimento lamborghini, sant'agata bolognese, lamborghini assume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.