La Start Up che detta la linea alla politica, Yezers

By -

Se il buongiorno si vede dal mattino, per l’Italia sembra essersi aperta una nuova pagina nella storia della Repubblica. Arriva Yezers e La Nazione ne dà notizia così.

J.C. per La Nazione – Quotidiano Nazionale

L'immagine può contenere: una o più persone e telefono

Foto dell’evento di lancio di Yezers a Milano

UNA startup politica, la prima in Italia, che raccoglie la voce di due generazioni e che punta a rappresentare gli interessi dei giovani. Yezers, così si chiama la startup, perché i ragazzi che ne fanno parte appartengono alle generazioni Y e Z, nasce da un’idea del sanminiatese Vittorio Dini, 26 anni.

Dini si è trasferito a Milano per lavorare prima nella consulenza strategica e poi nell’industria dell’energia e dell’oil&gas dopo gli studi universitari a Firenze, dove si è laureato in Governo e Direzione di Impresa e la Grand Ecole di Rennes in Francia.L'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiuso

Durante il percorso di studi e di formazione ha incontrato tanti ragazzi che, come lui, non vogliono rinunciare ad avere un futuro in Italia: “Siamo un gruppo di giovani che vengono da tutta Italia. Ci siamo incontrati a Milano e abbiamo deciso di intraprendere un percorso ambizioso- spiega Dini-siamo principalmente studenti universitari o neolaureati e tutti condividiamo il desiderio di crescere in Italia senza dover espatriare, senza dover immaginare la nostra vita altrove. Questo ci accomuna e ci spinge a voler fare qualcosa di utile per le nostre generazioni. Si dice che l’Italia non sia un Paese per giovani, cioè che sia un Paese senza domani: ecco, noi vogliamo essere la startup di due generazioni”.

 

Una parte del Team di Yezers

Tra le istanze principali degli yezers ci sono l’istruzione e i diritti dei giovani: “Stiamo conducendo degli studi relativi alle condizioni degli stagisti per elaborare una proposta concreta; purtroppo questo è uno dei tanti problemi della nostra generazione”. Il gruppo che raccoglie ragazzi di tutta Italia dai 18 ai 35 anni, ha iniziato a riunirsi da poco a Milano, dove circa un mese fa è stato organizzato l’evento di lancio. Gran parte dei meeting però sono online. Per la generazione dei nativi digitali è assolutamente naturale confrontarsi su internet, ecco perché a novembre è nata una piattaforma online in continua evoluzione.

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiusoSu yezers.it i ragazzi possono iscriversi e lasciare le loro proposte: “Il nostro obiettivo-afferma il sanminiatese- è rappresentare gli interessi delle nostre generazioni presso chi prende le decisioni che influenzano il nostro futuro, i decision makers e i policy makers. Vogliamo farlo in maniera attiva e raccogliere i feedback più importanti dai nostri coetanei. I ragazzi possono iscriversi alla piattaforma e proporre un tema che gli sta a cuore. Ci sono già diversi ragazzi dalla Toscana, se uniamo le forze possiamo farcela”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.