E se il segreto della felicità fosse stato trovato con una ricerca di 75 anni?

By -

La qualità delle relazioni interpersonali potrebbe costituire il segreto della felicità e della salute delle persone.

Ogni persona si pone continuamente obiettivi riguardanti il proprio futuro, ma non sempre questi sembrano legati al raggiungimento della felicità. Secondo un sondaggio[1] svolto negli Stati Uniti d’America, oltre l’80% dei Millenials intervistati ritiene un proprio fondamentale obiettivo quello di diventare ricco, e ben il 50% dello stesso campione pensa che un altro importante traguardo sia quello di essere famoso.

Cinema, televisione e social network rivestono un ruolo fondamentale in tutto questo, dipingendo le persone che hanno raggiunto fama e ricchezza come dei modelli da seguire per il raggiungimento della felicità. Ma come cambierebbe il nostro modo di pensare, sapendo che in realtà esiste un fattore comune che ci garantisce felicità e salute?

Robert Waldinger, psichiatra e professore ad Harvard, ha recentemente reso noti i risultati di uno studio[2], riguardante la salute e la felicità delle persone, durato ben 75 anni. Dal 1938 al 2013 i ricercatori hanno studiato le vite di 724 uomini, fin dalla loro adolescenza. Anno dopo anno gli sono state fatte domande riguardo al proprio lavoro, alla propria vita privata e alla propria salute. Inoltre, sono anche state analizzate le loro cartelle cliniche e si è parlato con le persone a loro più care.

Dallo studio è emersa una semplice ed importante lezione:

le buone relazioni ci mantengono felici e sani.

Ne è risultato infatti che le persone più socialmente connesse alla famiglia, agli amici e alla comunità, sono più felici, più sane fisicamente e vivono più a lungo rispetto alle persone meno connesse o con peggiori relazioni interpersonali. Inoltre le persone maggiormente soddisfatte delle proprie relazioni all’età di 50 anni sono risultate essere poi le più in salute una volta raggiunti gli 80 anni.

Dopo 75 anni di studi verrebbe da chiedersi: “Tutto qui? Basta semplicemente avere buone relazioni?” e sicuramente qualcuno potrebbe pensare sia qualcosa di scontato e risaputo. Effettivamente, questo potrebbe non considerarsi un segreto. Perché allora è un obiettivo così difficile da raggiungere e spesso così facile da ignorare?

La risposta forse risiede nella natura stessa dell’uomo, troppo abituato dalla società a ricevere risposte semplici e veloci: basta una medicina per curare un lieve mal di testa, od una ricerca su Google per qualsiasi nostro problema. Tuttavia le relazioni non funzionano allo stesso modo, sono anzi l’opposto: prendersi cura di amici e familiari implica sforzi e richiede tempo, richiede tutta la vita.

Questo è il motivo per cui dovremmo impegnarci ogni giorno a costruire solide e buone relazioni con chi ci è vicino. Bastano piccoli accorgimenti quotidiani e la nostra vita può cambiare.

 

 

_________________________________________

[1] How Young People View Their Lives, Futures and Politics – A Portrati of “Generation Next”, The Pew Research Center, 2007.

[2] Harvard Study of Adult Development, http://www.adultdevelopmentstudy.org

 

Lorenzo.Bezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.