Hollande appoggia Tsipras. Il gelo di Schaeuble. Il taglio del debito. E le influenze di Obama.

By -

Hollande e Tsipras: il presidente francese fa outing sulla Grecia.

Il piano è buono, si può fare! La Merkel prende tempo. La situazione è curiosa non tanto per la Grecia, ma è interessante per analizzare le influenze che Obama esercita in Europa e la loro portata. Non a caso, dopo la battutaccia di Schaeuble, gran guardiano delle finanze tedesche, che aveva detto “Se gli americani vogliono salvare la Grecia, lo facciano: noi ci prendiamo il Porto Rico” (il Porto Rico è in crisi), arriva il desto Françoise a supporto della linea USA: Yes, We Can salvare la Grecia. Anzi, We must.

Nel mentre Tsipras fa la figura dell’imbecille in casa sua e all’estero: la proposta che ha presentato all’Eurogruppo è di fatto molto simile a quella che i creditori gli avevano mandato via fax. Ma in realtà ha portato a casa un risultato importantissimo: ora il taglio del debito greco non è più un tabù. Lo ha detto anche la Germania.

E agli altri? Il taglio arriverà?

 

La Francia ha ritenuto molto buono il testo presentato dalla Grecia in cambio di un prestito di 53,5 miliardi di euro, a differenza del Governo tedesco che rimane freddo e aspetta il giudizio degli altri creditori per esprimere le sue considerazioni.

Il disco verde francese consente alla proposta di avanzare un altro pochino per arrivare, poi, ad essere ufficialmente proposta ai creditori istituzionali entro poche ore. Burocrati di alto bordo stanno esaminando la proposta a Bruxelles, mentre il parlamento Greco si muove per l’esaminazione e l’approvazione.

Il Tweet di Hollande, in Francese, è molto chiaro:

Le programme Grec est sérieux, crédible et montre une détermination à rester dans la zone euro. Rien n’est encore fait, tout peut être fait.

3 Comments to Hollande appoggia Tsipras. Il gelo di Schaeuble. Il taglio del debito. E le influenze di Obama.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.