Google e Monopolio: quando i dati parlano da soli

By -

Quando i dati parlano da soli

Google e Monopolio. Si sa che Google gode di una posizione privilegiata rispetto agli altri motori di ricerca e ora la Commissione Europea certifica che Google (il motore di ricerca) gode di una posizione dominante in Europa che varia tra l’89% e il 95%. Per quel che riguarda le vendite di smartphone, va dal 55 al 90%. E l’uso di Chrome va dal 36 al 60%.

Il seguente grafico fatto dalla  Commissione Europea mostra i dati per i Paesi UK, FRANCIA, ITALIA, SPAGNA e GERMANIA.

Google Dominates the European Market

Google e Monopolio vuol anche dire Antitrus. E infatti Google sta dialogando con l’autorità antitrust che gli addebita l’accusa di posizione dominante sul mercato, ledendo la concorrenza.

L’accusa dice che il colosso sfrutta la posizione data da Android per rafforzare la sua posizione sul web e nelle app.

Il problema è che alcuni trust e monopoli sono molto difficili da rompere. Per esempio, Google (search engine) trae forza dall’utilizzo degli utenti, che alimenta la sua capacità di essere preciso nelle ricerche. Più è preciso, più gli utenti apprezzano il servizio e quindi lo usano di nuovo.

Un vantaggio di cui non gode Bing, per esempio, che oltre a non essere efficace come Google in inglese, non lo è minimamente nelle altre lingue (a differenza del monopolista). Inoltre molte app sfruttano il motore di ricerca e viceversa, creando un ambiente software in cui tutti gli elementi combinati favoriscono un’esperienza e capacità di rispondere alle esigenze del cliente estremamente forte.

Rompere un monopolio del genere potrebbe essere praticamente impossibile, visto – tra l’altro – che il consumatore non avverte la posizione dominante di Google come dannosa ma favorevole. Google infatti è provider di numerosi servizi gratuiti che oramai sono diventati strumenti integranti della vita quotidiana (come le app di Google, Youtube o Hangouts).

Certo, il problema rimane. Le soluzioni sfortunatamente sono poche e al momento difficilmente percorribili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.