Franco svizzero, possibile intervento BNS; Intanto il Paese custodisce..

By -

La Svizzera è un Paese unico al mondo.

Nell’immaginario collettivo è abitato da persone molto diligenti, particolarmente avvezze a trattare (e trattenere) denaro, che passano la loro giornata a contare quante monete si sono messi da parte.

Recentemente la Svizzera era stata scossa da uno sgancio della moneta dall’euro, che si stava deprezzando troppo, come riportato qui, nell’articolo Cosa ci dice la rivalutazione del franco svizzero, nel quale tutto sommato concludevo dicendo che la Svizzera è un Paese che punta tutto sulla forza finanziaria, quindi avere una moneta forte è nel suo dna.

In questo caso, sembra c’abbia preso. Benché i principali titoli manifatturieri siano calati a botte di “double digit” dopo lo sganciamento, oggi viene certificato che, nello stesso momento, sono aumentati i flussi in entrata di valuta. Infatti la società di revisione Deloitte, una delle big four, dà la medaglia d’oro alla Svizzera per ricezione di capitali nel 2014.

Bandiera Svizzera

Bandiera Svizzera

Davanti a UK e USA, le Banche Swiss hanno ottenuto fondi nel 2014 per ben 2040 miliardi di dollari, con un incremento YOY (year on year) del 14%! Due mila miliardi, il debito pubblico italiano.

Il franco svizzero, puntualizza la società, non ha fermato comunque l’andamento. I fondi, tutti puliti, arrivano principalmente dal Nord America e dal Sud Est asiatico (Hong Kong, tipo).

Il Regno Unito, secondo classificato, ha totalizzato 1700 miliardi di risparmio gestito, mentre l’America ha incamerato 1440 miliardi di capitali.

In un clima così festoso per i nostri vicini, però si sono fatte sentire le lamentele degli industriali, i grandi sconfitti dalla manovra della Banca Nazionale Svizzera di qualche settimana fa;

L’indice Purchasing Managers’ Index, PMI, da non confondere con il PMI italiano che sta per piccola e media impresa, si è contratto di 5,3 punti, scendendo sotto quota 50, la soglia psicologica che divide crescita da recessione. Fanno notare che è la flessione più consistente dal 2008. Addirittura, rispetto a un anno fa l’indicee è calato di 7,2 punti! L’indice PMI si basa su un calcolo complesso, e riflette la capacità di acquisire beni e servizi.

TicinoOnline ha fatto notare che gli industriali hanno subito preso azioni correttive per mantenere la competitività, prevedendo licenziamenti e tagli. Il governo, cercando di correre ai ripari, prende tempo; ma i mercati si attendono un’altra manovra da parte della Banca Nazionale per muovere il franco svizzero.

Nubi in vista per i frontalieri, causa franco svizzero

Nubi in vista per i frontalieri, causa franco svizzero

Intanto la moneta forte ha avuto un’altra conseguenza: stanno venendo varate proposte di riduzione degli stipendi per i frontalieri italiani. “Visto che il franco svizzero è più forte e vale più euro, per tenervi lo stesso stipendio in euro di prima posso darvi meno franchi svizzeri” , è il ragionamento.

 

3 Comments to Franco svizzero, possibile intervento BNS; Intanto il Paese custodisce..

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.