Facebook aumenta la depressione, dicono dall’Università di Boston

By -

Il sito social principale al mondo, Facebook, può essere uno strumento veramente eccezionale per connettersi con vecchi e nuovi amici. Tuttavia, alcuni utenti potrebbero trovarsi a spendere un po’ troppo tempo a navigarci sopra e.. potrebbero fare un confronto con quello che sta succedendo nella vita altrui con la propria.
Quindi.. facebook fa male?

Secondo l’Università di Houston (HU) e il ricercatore Mai-Ly Steers, questo tipo di confronto sociale, legato alla quantità di tempo speso su Facebook, può portare a sintomi depressivi. Anzi: più si spende tempo così, confrontando, più è facile subire una crisi depressiva.
“Anche se i processi di confronto sociale sono stati esaminati a lungo in contesti tradizionali, la letteratura è solo all’inizio per esplorare i paragoni sui social in ambienti complessi”, ha detto Steers, candidato al dottorato in psicologia sociale a HU. Steers ha condotti due studi per indagare come il confronto per i coetanei su Facebook possa avere un impatto salute psicologica degli utenti.

Entrambi gli studi dimostrano che gli utenti di Facebook si sentono depressi quando si confrontano con gli altri. “Ciò non significa che Facebook provochi depressione, ma che i sentimenti depressivi, un sacco di tempo su Facebook e il confronto di se stessi per gli altri tendono ad andare di pari passo”, ha detto Steers. Il primo studio ha trovato una relazione tra il tempo speso su Facebook e sintomi depressivi per entrambi i sessi.

Facebook-e-depressione-500x245
Il concetto di confronto non è nuovo. In realtà, è una materia studiata dal 1950. Tuttavia, impegnarsi in un “confronto” su siti di social media può avere effetti ancora peggiori. “Uno dei pericoli è che Facebook spesso ci dà informazioni sui nostri amici di cui non siamo normalmente al corrente, che ci dà ancora più opportunità per fare paragoni”, ha detto Steers. “Non si può controllare questo impulso, perché non si sa mai che cosa i vostri amici stanno per postare. Inoltre, la maggior parte dei nostri amici di Facebook tendono a postare le buone cose che si verificano nella loro vita, lasciando fuori le cattive. Se si fa prendendo in considerazione solo le cose belle, è normale che il risultato sia falsato dalle brutte che conosciamo e che non si notano degli altri online.”
Steers ha detto che le persone affette da difficoltà emotive possono essere particolarmente suscettibili a sintomi depressivi dovuti a Facebook. Per gli individui già in difficoltà, questa visione distorta della vita dei loro amici può farli sentire soli nelle loro lotte interne, e che possono rafforzare i loro sentimenti di solitudine e isolamento.
“Questa ricerca e la ricerca precedente indicano che l’atto è relativo alle emozioni depressive a lungo termine. Ogni persona che si impegna troppo a fare questi paragoni è molto probabile che abbassi il suo benessere psicologico nel lungo periodo “ha detto Steers, che spera che i risultati di questi studi aiutino le persone a capire che i progressi tecnologici sono a doppia lama, e non possiedono solo aspetti piacevoli.

Ci auguriamo che questi tipi di ricerche aiutino le persone che soffrono di depressione a prevenire ricadute legate ad attività di “spionaggio” su facebook.

Quindi, sì, in alcuni casi, facebook fa male.

3 Comments to Facebook aumenta la depressione, dicono dall’Università di Boston

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.