Vincenzo De Luca lista reati: perché è (se lo è) impresentabile?

By -

Vincenzo De Luca lista reati

Ha scatenato un putiferio la decisione della Commissione Antimafia di bollare Vincenzo De Luca come un impresentabile. “Un attacco diretto”, dicono dalla parte renzy del PD, “una regolazione di conti”.

In effetti, l’accusa è pesante. De Luca ha subito querelato per diffamazione, ma in commissione si respira tutt’altra aria. Si è fatto bene o no a denunciare il candidato come impresentabile?

Bene, per avere un’idea chiara, ecco la storia giudiziaria di De Luca, con le accuse e accanto il numero di volte che è stato citato in giudizio per la stessa tipologia di reato in differenti procedimenti.

 

  • Falso  (2008, 2012, 2013)
  • Corruzione (2012)
  • Truffa (2008, 2010, 2012)
  • Truffa aggravata (2012)
  • Associazione a delinquere (2010. 2012)
  • Concussione (2012)
  • Condanna Corte dei Conti per stipendi d’oro (2010)
  • Danno Erariale (2010)
  • Peculato (2011)
  • Diffamazione (2013)
  • Abuso d’ufficio (2013)
  • Falso Ideologico (2013)
  • Lottizzazione Abusiva (2013)

 Il palmares è notevole: si tratta di 18 capi di accusa in ben 8 procedimenti. Ora però bisogna segnalare qualche dettaglio in più; in alcuni casi è stato assolto. Guardiamo quali:

De Luca è stato assolto, prima di tutto, dalle accuse di associazione a delinquere e truffa per il caso della Centrale elettrica Standard. Così come è stato assolto per il reato di truffa e falso in un altro caso: era intervenuta la prescrizione, e De Luca è stato assolto in formula piena dopo avervi rinunciato. Molto nobile, dovrebbe essere d’esempio (dico sul serio).

Poi, però, l’ex sindaco di Salerno ha ricevuto altre notifiche e condanne.

Al momento De Luca ha in corso due procedimenti a suo carico, con le accuse di, in uno, corruzione, truffa aggravata, truffa, falso, associazione a delinquere, concussione, relativa ad un procedimento chiamato Sea Park: nel 2012 entra la prescrizione ma De Luca, in modo molto serio (c’è da riconoscerlo) rifiuta augurandosi una piena assoluzione. L’altro procedimento è quello chiamato Crescent, in cui è accusato di abuso d’ufficio, falso ideologico e lottizzazione abusiva.

Questi due procedimenti sono in corso e non hanno ancora raggiunto un verdetto.  I procedimenti che invece hanno ottenuto un verdetto soon 3, uno civile, due penali. Il processo civile è stato celebrato presso la Corte dei Conti, che ha condannato De Luca a pagare oltre ventimila euro di risarcimento allo Stato per una storia sugli stipendi d’oro all’interno dell’amministrazione. È stato condannato per diffamazione aggravata ai danni di Travaglio, e il tribunale ha disposto anche il risarcimento di 1000 euro al giornalista. Infine, è stato giudicato colpevole per abuso d’ufficio nel caso del termovalorizzatore di Salerno, ma è stato assolto dall’accusa di peculato.

De Luca ha sfruttato inoltre la prescrizione nel 2010 per il caso di una discarica a Ostaglio, in cui erano stati fatti sversamenti illeciti di rifiuti e contaminazione delle zone. Aveva detto di voler andare avanti col processo, salvo chiudere il procedimento de iure.

 

A prescindere dal giudizio della commissione antimafia, in un Paese civile questo signore sarebbe stato giudicato impresentabile dalla stessa classe dirigente. Ma in Italia questo ancora non c’è.

16 Comments to Vincenzo De Luca lista reati: perché è (se lo è) impresentabile?

  1. Bene vedo che la pagina e’sparita dal web l’avevo appena letta in un tweet questa mattina il tweet dovete averlo visto anche voi immagino!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.