F35? Li compriamo tutti, di nuovo

By -

I tagli? Erano uno scherzo. Ci avete creduto?

Si devono essere sentiti qualcosa del genere i parlamentari che hanno fatto domande in merito al programma di acquisto degli F35 al Ministero della Difesa. Zitta zitta, la ministra Pinotti ha portato a casa il risultato, evidentemente d’accordo con il ministro dell’economia e Renzi: si tratta infatti di mettere a bilancio spese per 10 miliardi, quanto il buco pensioni fatto con la legge Fornero.

F35, li compreremo tutti: “Renzi ci ha preso in giro”

Il ministero della Difesa ha intenzione quindi di proseguire nell’acquisto di 28 caccia JSF F-35 Lightning entro il 2020. La fonte è il “Documento programmatico pluriennale per la difesa”. Questo numero è quello strettamente necessario a sostituire le capacità di difesa con i pensionamenti degli aerei più vecchi. Insomma, niente dimezzamento degli acquisti.

F35 in azione

F35 in azione

Il Parlamento si era espresso in modo limpido sul dimezzamento. Ed è questo lo scandalo. Il governo è andato contro il parlamento e ha proseguito nell’acquisto.

Le opposizioni si sono dette indignate alla scoperta: è stata annunciata una mozione di sfiducia nei confronti della Ministra Roberta Pinotti, che tuttavia risponde per le rime sottolineando che gli F-35 hanno un alto ritorno industriale.

“A fronte di un investimento totale pari a circa 3,5 miliardi di dollari – scrive la Difesa – i ritorni industriali in termini di contratti acquisiti sono pari a circa 1,6 miliardi di dollari”.

Pubblicità Lockheed Martin

Pubblicità Lockheed Martin

Nessuno ricorda però che, se è vero che a Cameri sono presenti impianti di assemblaggio, che l’Italia è partner di secondo grado e i suoi ingegneri NON possono avere accesso ai materiali del progetto e i nostri piloti non possono essere addestrati in Italia ma dobbiamo spedirli su un Boeing e farli addestrare in America.

Il ministro Pinotti nel 2014 diceva che al massimo ne voleva 15, al momento ne acquisteremo 38.

1 Comment to F35? Li compriamo tutti, di nuovo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.